.....noi!!!!

.....noi!!!!

Archivio blog

lunedì 27 aprile 2009

"Version Scrap 2009" di Danda (Alessandra)....

index.htm.jpg

Version Scrap 2009, finale col botto


Eccoci, dopo oltre venti giorni col resoconto del nostro viaggio a Parigi in occasione del salone Version Scrap.

Una piccola premessa, io è la prima volta che scrivo qualcosa che appare su un blog, quindi non mi è chiaro con quale stile lo si faccia, ma Barbara mi ha chiesto di farlo e per renderla felice farei qualsiasi cosa. A noi allora.

Quest'anno la formazione per Version Scrap è cambiata, eravamo in tre, io (naturalmente), Barbara e America.

La formazione con America è da lungo tempo collaudata. Abbiamo molte esperienze di viaggi scrap insieme e come si dice andiamo d'amore e d'accordo, in perfetta sintonia. Entrambe con la stessa filosofia di vita fatta di tempi dilatatati, calma, riflessioni, risate e sano divertimento.

Ma Barbara era l'incognita!!! Beh la conosciamo da tempo, condividiamo passioni e ideali, ma si sa che quando si viaggia le cose possono cambiare.

E invece... Barbara è una compagna di viaggio perfetta, malgrado non nutra particolare simpatia per i francesi (e questo con me è una nota dolente, ma davvero dolente...). Stiamo lavorando anche per trasmetterle un pochino della nostra filosofia di vita e sono certa che riusciremo nell'impresa!!!

Allora passiamo ai fatti. Venerdì 3 aprile ore 5 a.m. Appuntamento sotto casa mia dove il taxi ci prende e ci porta a Ciampino per prendere il volo Ryanair per Parigi. Arriviamo in aeroporto, piccola colazione, check in, imbarco. E fin qui tutto fila secondo copione. Ore 7 partenza.

Durante il viaggio non ci risparmiamo le risate. C'era uno steward che credeva di fare il simpatico e faceva battute idiote una dietro l'altra e noi giù a ridere, io poi lo guardavo malissimo e con distacco e questo ci faceva ridere ancora di più. Poi verso le 8.30 cominciamo a chiederci se saremmo arrivate in orario e come se ci avesse sentito il comandante ci parla direttamente dalla cabina per annunciarci, in inglese, che saremmo atterrati all'aeroporto di Charleroi, ora il nome suona francese quindi pensiamo di atterrare in un aeroporto di Parigi e con gli altri passeggeri più ignari di noi, cominciamo ad interrogarci sul come arrivare a Parigi centro.

Ecco che l'aereo atterra, ecco che scatta la riaccensione dei cellulari ed ecco che arriva il messaggio TIM che mai avremmo voluto leggere: BENVENUTI IN BELGIO!!!!!

Porca miseria, ma come in Belgio. Scendiamo, già con una ragionevole dose di nervosismo (diciamo così...) e timidamente chiedo a chi di dovere quanto dista Parigi da Bruxelles e candidamente mi dicono 3 ore di pullman più un'altra ora e venti di un secondo pullman. Io per poco svengo, in quanto faccio due rapidi conti e capisco che ci salta di certo il corso delle 12.30 con Prisca Jockovic, che almeno io inseguivo da circa un anno e poi cominciamo seriamente a temere di perdere anche il secondo con Karine Cazenave Tapie. Anche lei lungamente inseguita.

Il nervosismo lascia il passo alla delusione e a una buona manciata di reale amarezza. Ma come ci siamo alzate alle 3 del mattino, abbiamo affrontato un viaggio in aereo per fare dei corsi con delle insegnanti da brivido e la Ryanair ci fa atterrare a Bruxelles? Ma che cavolo!!!!!!!

Insomma morale della favola arriviamo al salone alle 18 sfatte, affamate e soprattutto deluse. Ora dovevamo solo sperare di avere i kit. Riusciamo nell'impresa e io ricevo la batosta finale, parlo con Karine e con Prisca, alle quali dico la nostra disavventura e sarei voluta morire vedendo i loro lavori finiti. Io adoro letteralmente lo scrap francese e loro sono tra le scrapper francesi di cui so tutto, ma veramente tutto. Esco dalla stanza e vedo le gemelline di Prisca, Elisa e Milla, che ho visto crescere nei suoi lavori e le bacio istintivamente. Avevo la sensazione di conoscerle da sempre.

Vabbè bando ai sentimentalismi, continuiamo con la cronaca. A questo punto ci lanciamo tra gli stand. Ragazze c'era da morire, ci saranno stati 100 stand con ogni ben di dio, un trionfo di colori, un vero toccasana per gli occhi e per il cuore. Un po' meno per il portafogli (ma si vive una volta sola, quindi come dico sempre GODIAMOCELA)!!!!!!!!

Io ho una sola cosa in mente da mesi, rivedere Sandra Charbonnel, il mio mito scrap, una professionista che adoro e una donna talmente amabile da far venire i brividi. L'avevo conosciuta di persona al Pacs Francia e lei si ricordava di me (io ho l'abitudine di scrivere delle mail alle scrapper che amo per complimentarmi, per tentare di spiegare le emozioni che mi lasciano dentro – sono una sentimentalona se non si fosse capito). Ora potevo rivederla e questa volta mi ero portata dall'Italia il suo libro (la mia bibbia) per avere una sua dedica. Beh ragazze quando l'ho vista ho dimenticato tutto, mi sentivo Cenerentola al cospetto del Principe, l'ho abbracciata e le ho spiegato cosa ci fosse successo e lei ha fatto la sua dedica. Che emozione. Che bello.

Beh facciamo un rapido giro, e naturalmente non ci facciamo mancare gli acquisti, carte, timbri, inchiostri e mille cosine deliziose.

Poi l'altoparlante ci intima di andarcene e noi davvero stravolte dalla stanchezza ubbidiamo, anche se controvoglia. C'è da perdersi tra questi stand.

Usciamo e prendiamo il trenino delle favole, davvero mica per scherzo, sembrava il trenino di Topolino. Andiamo verso la metro e all'unanimità votiamo per una cena veloce e rientro in albergo.

Presto fatto: Kebab. Beh non so se era la stanchezza o la fame, ma mi è sembrato il Kebab più buono della terra. Naturalmente non ci siamo state zitte un attimo dalle 5 della mattina, ma questo va da sé...

Via verso la metropolitana, tra un salutino telefonico ai mariti e ai cuccioli vari sparsi in Italia e non, e arrivo in camera!!!!

Beh ora c'era una importante decisione da prendere. La stanza aveva il letto matrimoniale e un letto sopraelevato. Ci guardiamo e decidiamo che ad andare sopra sarebbe stata la più leggera, quindi non c'erano dubbi, a salire sarebbe stata America!!!!

Ci buttiamo tutte sul lettone e comincia il rito serale, via le scarpe, tutte in pigiama ad aprire tutti gli acquisti. Oh mamma che goduria!!!!! Decine di euro di merce irresistibile tutta sotto i nostri occhi, il cuore che va a tremila, la testa che frulla già per gli acquisti del giorno successivo.

E dopo questa orgia scrap, scatta il programma del giorno dopo.

Decidiamo i turni doccia per facilitare le cose e poi dopo altre chiacchiere e mille risate tutte a nanna.

Il giorno dopo ci svegliamo fresche come delle rose appena colte e dopo i preparativi base, andiamo a colazione e scatta l'operazione furto per il pranzo. Ognuna di noi doveva sottrarre il proprio pranzo e ognuna di noi lo faceva a modo suo. Io e Barbara facevamo le disinvolte mentre America si domandava se ci guardassero e se stava male. E io che incalzavo, tranquilla lo devi fare come se nulla fosse e allora partivamo con questa sorta di motto nelle orecchie!!!!! Accaparrate le cibarie ci siamo messe in marcia alla volta del Salone. Avremmo avuto 3 corsi con piccole pause, in cui naturalmente dovevamo concentrare gli acquisti. Primo corso Titelaine, un prodigio degli inchiostri e della lana cardata. Deliziosa, parlava alla velocità della luce e io oltre a capire facevo sempre da traduttrice per Barbs e Ame. Ma tutto andava liscio, anche qui un piacere per gli occhi e per il cuore. Poi due corsi con Teresa Collins, francamente un tantino deludenti ma molto ben organizzati e comunque noi sempre molto felici di essere lì e soprattutto insieme.

O mamma le risate che ci siamo fatte e quanto ci siamo prese in giro, tutto era uno spunto per ridere e poi quanti casini facevamo. Alla fine ci tenevamo d'occhio le une con le altre e devo dire che non abbiamo fatto danni.

Dopo il salone si ripete il copione della sera prima con kebab e ritorno in metro. Cariche di buste fino all'inverosimile quella sera ci aspettava un compito difficilissimo. Rifare le valige. Vero è che siamo partite con le valige vuote, giusto un cambio, il pigiama e lo spazzolino, ma vero è che ci siamo comprate un casino di cose. In cima alla lista delle spese esagerate ci sono io, of course, poi Barbs e infine Ame, la più posata.

Insomma spingi di qua spingi di là riusciamo a metter tutto, ma non dimenticate che il giorno successiva avremmo fatto giornata piena a Version Scrap, quindi shopping sfrenatooooooooooo. Insomma chiuse le valige le prendiamo in mano e a me e Barbs per poco ci prende l'ernia. Pesantissimeeeeeeeeeeeeeeee.

Mattina seguente stesso iter per il furto a colazione e poi chiediamo di lasciare le valige in deposito. Tre macigni di granito e ci avviciniamo al deposito bagagli seguiti dal fedele portiere che non fa cenno assolutamente a dare una mano, al che Ame dice certo che potrebbe darci pure una mano questo...

Beh il Questo in questione era italiano. Ci prende a ridere e cominciamo ad interrogarci se ci avesse sentito o meno e dai a farci domande, io alla fine taglio corto e dico e chi se ne frega se ci ha capito... In finale ci aspettava l'ultimo giorno a Version Scrap quindi...

Eccoci che arriviamo dentro e via a comprare comprare comprare. A un certo punto io e Barbara ci chiedevamo reciprocamente se era lecito comprare questa o quella cosa nella speranza che ci dissuadessimo a vicenda e invece? Ma quale dissuasione, ci guardavamo e ci ripetevamo la cosa che si vive una volta sola, in fondo a chi facciamo male, e poi se noi siamo contente così....

Insomma via a comprare cose. Per fortuna che io avevo comprato prima di arrivare al salone un secondo trolley e una borsa da viaggio, altrimenti penso avrei dovuto inventare qualcosa di molto creativo per portare le cose in Italia.

Insomma cariche di ogni cosa goduriosa ariprendiamo il trenino di Topolino, poi la metro, arriviamo in albergo e ci carichiamo pure le valigie. Una quantità di roba spropositata, un peso da spaccare la schiena, ma alla fine arriviamo alla navetta che ci avrebbe portato all'aeroporto. Carichiamo armi e bagagli e sveniamo sui sedili del pullman.

Ma... e certo c'è un ma, mica ci potevamo far mancare la ciliegina sulla torta! A 300 metri dall'aeroporto deviano il pullman e il furbacchione dell'autista non chiede mica come arrivare, no, troppo bello sarebbe stato. Comincia a girare per la ridente Beauvais guardando a destra e sinistra alla ricerca della via per l'aeroporto.

A noi ci prende a ridere con le lacrime. Noi con un pullman dentro al paese dei sette nani, davvero surreale!!!!

Ci scaricano in una landa desolata e cominciamo a vedere all'orizzonte decine e decine di persone, che ben presto diventano centinaia.

Cosa succede?

Aeroporto evacuato per bagaglio abbandonato e rischio bomba!!!!!!!!!

O mamma, questa noooooooooooooooooooo. Aspettiamo non so più nemmeno quanto, poi lentamente cerchiamo di capire i tempi della cosa quando si sente uno scoppiooooooooo. Avete capito bene, uno scoppio, avevano fatto esplodere la valigia gli artificieri. A quel punto abbiamo il via per rientrare in aeroporto ed ecco l'immagine più suggestiva che abbia visto negli ultimi anni. Centinaia di persone che camminano nella medesima direzione tutte con almeno un trolley a traino, sembravamo dei deportati. Vi assicuro avrei voluto avere la forza e la luce giusta per fotografare questo momento. Unico, irripetibile.

Una volta dentro ci mettiamo a pesare le valigie e sforiamo alla grande sia io che Barbs e allora via a spostare, a mettere in tasca, a infilare nelle borse a tracolla, insomma trafelate raggiungiamo i pesi giusti e di corsa ci fanno check-in, controllo bagagli e ci imbarcano. Io sull'aereo crollo e riemergo a Ciampino con il solo desiderio di andare a dormire e risvegliarmi per togliere tutti i miei giochini nuovi dalle borse. Ma la notte... Terremoto!

Beh questo viaggio è stata un po' un'Odissea, ma davvero ne è valsa la pena. È stato un viaggio ricco di emozioni, di sentimenti e di buona amicizia. Grazie Barbs e Ame, al prossimo scrapviaggio. Squadra vincente non si cambia!

Danda


Allora cosa posso dire di più...il racconto fatto da Danda è assolutamente fedele a ciò che è accaduto... diciamo che ha fatto passare me per una simpatica...invece devo dire che ho rotto un pò le scatole con l'avventura Ryanair , soprattutto con i/le francesi....!!!

La mattina del 3.... lungo il Raccordo Anulare di Roma eravamo io..e qualche camion....in compagnia di alcuni fittissimi banchi di nebbia...ma col mio fido TOMTOM che ha la voce di  Ariel (Marco Marzocca)...non "ho mai svampato"!!!!

Altra cosa da dire è che non ero mai stata su un volo Ryanair....per cui quando, dopo la colazione, il check-in, ci siamo messe in fila...non riuscivo a capire bene il perchè dell'attesa in fila, più di un'ora prima dell'imbarco e perchè due "uscite"...devo dire che sia Danda che America (altra bellissima persona!) hanno cercato di spiegarlo..ma, complice forse la scarsa oretta di sonno sulle spalle, non capivo.....!!!

Poi quando era imminente lo "strappo" del biglietto per l'imbarco, sento Danda che dice  "Ora ragazze di corsa per prendere i posti!!", devo dire che (qui sembrerò un pò scema!!) mi sono voltata e stupita ho detto "scusa perchè?? Abbiamo i biglietti!!" , quello però che non avevamo era...il posto numerato!!

Quindi, quando ho capito ciò....avete presente una che si guarda intorno e con tutta la sua.. "ingombranza" comincia a correre..ecco quella ero io....correvo e ridevo....ridevo e correvo, dicendo tra me e me... "dai ora magari spunta una telecamera e ti dicono che sei su Scherzi a parte!"....!!

Oh, però ho preso i tre posti... in coda perchè, visto il corri-corri generale verso lil davanti dell'aereo ho preferito dirigermi dove non c'era nessuno!!!

Ora,  (sono un pò di parte sicuramente)...evito qualsiasi commento sull'equipaggio di cabina....però devo dire che gli sguardi inceneritori di Danda....erano come dire "eloquenti".....!!!!

Il "benvenuto in Belgio" sul cellulare è stato....devastante!!!

Per un attimo mi sono sentita...persa!!! Però è stato un attimo...poi sul pullman ....risate e qualche "pennichella". Durante il lungo tragitto  ho ammirato la "campagna francese"...verde, verde...chilometri e chilometri di....verde e niente più!!

Però bello!! Il resto è storia anche  l'essere quasi "cacciate" fuori dall'altoparlante nel Salone dove si è svolta la manifestazione !!! 

Il kebab mangiato per la cena era buonissimo...e  non credo sia stato solo per la stanchezza...la coca-cola è stato un vero toccasana per la mia gola asciutta a causa  delle chiacchiere e le risate!!

Le risate poi, in camera, sono state il giusto sonnifero per ricaricare le pile per la giornata successiva!!

Il mattino dopo....colazione con relativo "furto" per il pranzo grazie ai potenti mezzi messi a disposizione da ognuna di noi!!!  All'arrivo al Salone, ci viene consegnata una busta con dentro tre biglietti per gli ingressi (sigh!!) ed un badge col nostro nome e la nostra qualifica... "e vabbè!!" direte voi....e va benissimo, dico io. 'sta cosa mi è piaciuta assai...infatti l'abbiamo subito "indossato"...tetta-dx con badge lì in bella vista!!!!!

Il corso con Titelaine è stato senza dubbio il più accattivante, divertente, anche perchè lasciava  un' assoluta e totale libertà di creatività!!! Lei poi veramente bella  , carina nei modi, nel porsi, in tutto e per tutto....un vulcano, anche lei!!!

Un pò meno, secondo me, le nostre compagne di tavolo... e qui Danda mi sgriderà però...io e America , due tonte, lì , titubanti rispetto all'utilizzo delle varie cose messe a disposizione dagli sponsor... le "francesi"...partite all'attacco immediato di qualsiasi cosa!! Però anche questo è stato motivo di risate tra noi.....!!!!

La parte degli acquisti è stata abilmente descritta da Danda....!!!! Ora..stupidamente non abbiamo pensato a fotografare il letto la sera, una volta rientrate in albergo......!!!

E non era ancora tutto...visto che la domenica si è provveduto ad..incrementare il peso da caricarsi poi sulle spalle!!!

Devo dire che sono pessima dissuatr....insomma non sono brava a dissuadere le persone dal fare una cosa...che desidero fare anche io!!!

Posso solo dire che ogni bagaglio da imbarcare era "partito" pesando 11kg circa ...al ritorno ne pesavano  18-19kg circa (tenendo conto che il peso massimo consentito dal biglietto è di 15kg e che per ogni kg in più si dovevano pagare 20.00 euro...), potete immaginare, arrivati in aeroporto ,  lo "scambio" di pesi tra il bagaglio da spedire e quello da caricarsi sulle spalle, le tasche delle giacche riempite, "l'inutile" buttato via!!!

L'intervallo....durato qualche ora, del bagaglio abbandonato... è stato già raccontato.....devo dire che in quel frangente ho davvero pensato che...qualcuno avesse "gufato"... volevo quasi trovare un passaggio per la stazione per poi prendere il treno.......!!!!

Una comica!!! Comunque comincia l'imbarco. Ah, pure qui....Danda ci ricorda "la corsa per i posti!".. ma questa volta ero piucchepreparata... il mio scatto ginnico..ha fatto sì che conquistassi la seconda fila davanti!!! Grande!!, mi sono compiaciuta di e con me stessa!!!

E sì che ho corso con circa 8 kg di carta &c.!!!

Detto, fatto.... ci sediamo....non ancora del tutto serene....infatti aspettiamo di toccare il suolo di Ciampino prima di rilassarci del tutto....c'è chi, carinamente, ci aspetta....ci salutiamo....ed ognuna si dirige verso quella che pensa essere una serata di "rientro", tranquilla e...zac!!! il terremoto!!! 

Questa è stata la ciliegina, fortunatamente io non ho sentito nulla però sappiamo tutti, purtroppo quello che è successo!! Però rispetto all'avventura vissuta con Danda e America...posso solo dire di essere stata benissimo, in loro compagnia, mi sono divertita, ho avuto conferma rispetto al fatto che, pur essendo caratterialmente diverse, siamo simili rispetto al fatto di divertirci, di giocare, di condividere e dividere risate, chiacchiere, camere, "furti-di-pranzi", hobby e...spese folli (queste ultime soprattutto con Danda!!)!!! Per quanto mi riguarda è stata anche la prima volta che sono stata "fuori" casa, sola.... !!!

C'è solo una cosa che mi è mancata immensamente...no, non dite subito "la famiglia", sì certo ma questo era preventivato....la cosa che mi è mancata di più è stato ......il   CAFFE'!!

DANDA....non lo sanno proprio fare!!!

Ecco questa è stata la nostra, la mia esperienza....e sono felice di averla fatta e soddisfatta di tutto!!!

Danda e America, vi ringrazio per aver condiviso con me questa avventura, per la vostra simpatia, per la vostra compagnia.......

Danda, un ringraziamento per aver condiviso anche il racconto... per aver accettato di "essere mia ospite" qui...e spero che questo ti convinca ad aprire anche tu un piccolo spazio, una piccola stanza nella quale raccontare, ridere, ospitare!!!

Un grossissimo abbraccio a chiunque passi di qua!!!




9 commenti:

Lucycapoeira ha detto...

Ragazze complimenti per l'avventura (almeno il primo giorno!!!)
Però mi sarebbe piaciuto tanto essere lì con voi!
Danda, anche se è la prima volta che scrivi su un blog, ti faccio i miei complimenti per il resoconto perfetto. Un blog tuo quando????
Un abbraccione!
Lucy

Barbara.c ha detto...

Vero Lucy,
convinciamola e...grazie ;)

LUNETTA ha detto...

bellissima avventura
per questo ti meriti un premio
quando vuoi passa a ritirarlo
bacioni
maria

bombamagagna ha detto...

wow! che bello (che invidia!)

son d'accordo con te omonima, i francesi son come la cartavetro con gli stranieri e sourtout con noi italiani (almeno dai miei lontanissimi ricordi).

bellissimo racconto, mi son sentita lì in pigiama con le lacrime agli occhi e i crampi dalle risate :D

Simona Gargiulo ha detto...

Che racconto coinvolgente, mi è sembrato quasi di essere lì con voi....quanto sarei voluta esserci davvero!!!:-(
La dandina è sempre una macchietta...quando c'è lei il divertimento è assicurato, ma penso che anche voi altre non siate da meno!!!;-)
Un bacione e grazie ad entrambe per aver condiviso con noi questa bellissima esperienza!!!
Simona

manuscrap ha detto...

che bel racconto!!!!!!!!! mi avete fatto vivere le vostre avventure come se fossi lì :)))
tra parentesi: io amo i francesi!!!!!!!!!!!!!!!!

Giulia ha detto...

Un racconto a puntate no???
Letto letto tutto ... ora voglio vedere le foto dei KG di materiale scrap che avete "importato" dalla Francia. Un sorriso a tutte!!!

P.s. Dandaaaaa si si apri un blog!

** ladyscrap ** ha detto...

Ragazze siete troppo fortiii..il vostro racconto mi ha fatto cambiare umore e mi è proprio sembrato di vedervi durante la vostra avventura....
Un bacio grandissimo e se volete un'altra compagna di viaggio per la prossima scorribanda ricordatevi di me :-))

Anna Maria
P.S. Barbara ben tornata online e Danda daii apri un blog anche tu :-)))

disa ha detto...

AV,無碼,a片免費看,自拍貼圖,伊莉,微風論壇,成人聊天室,成人電影,成人文學,成人貼圖區,成人網站,一葉情貼圖片區,色情漫畫,言情小說,情色論壇,臺灣情色網,色情影片,色情,成人影城,080視訊聊天室,a片,A漫,h漫,麗的色遊戲,同志色教館,AV女優,SEX,咆哮小老鼠,85cc免費影片,正妹牆,ut聊天室,豆豆聊天室,聊天室,情色小說,aio,成人,微風成人,做愛,成人貼圖,18成人,嘟嘟成人網,aio交友愛情館,情色文學,色情小說,色情網站,情色,A片下載,嘟嘟情人色網,成人影片,成人圖片,成人文章,成人小說,成人漫畫,視訊聊天室,性愛